La ricerca continua presso la pizzeria I Tigli di San Bonifacio. Simone Padoan, il genio della pizza gourmet

“Una volta selezionate le materie prime, continuo la mia ricerca…” Questo è il motto di Simone Padoan, chef, manager e proprietario della pizzeria I Tigli.

Simone Padoan

Non solo una delle migliori pizzerie gourmet dalla sottoscritta sperimentate ma la madre delle pizzerie gourmet in Italia. Ci troviamo a San Bonifacio, un paesino alle porte di Verona, al quale facilmente si accede dall’autostrada A4. Non merita assolutamente di essere visitato. Ma merita un pit-stop per una sosta culinaria al fine di degustare la pizza perfetta. Scordatevi la pizza tradizionale. Attendete bensì una sua particolare interpretazione, attraverso una lievitazione 100% naturale combinata all’utilizzo dell’eccellenza nelle materie prime.

Se è vero che di pizze gourmet il fiume sta ormai straripando, è anche vero che solo alcune sfiorano l’eccellenza e pochissime la centrano. E’ proprio l’ultimo dei casi quello cui appartiene la pizzeria i Tigli, essendo di fatto stato Simone uno dei primi (se non i primi) nel Bel Paese a proporre un’idea di pizza alternativa. Da non confondere con pretenziosa.

I Tigli

Simone ereditò la pizzeria dal cognato Angelino Maule, per anni pizzaiolo, prima della decisione di dedicarsi interamente alla vigna, realizzando un’azienda vinicola 100% naturale, seguendo un approccio 100% biologico-dinamico. Fu così che si realizzò il desiderio di intraprendere una carriera nel mondo gastronomico. Correva l’anno 1994. E, diciamolo, gli è riuscita proprio bene. Non tanto per i riconoscimenti ottenuti. Quanto perché, se andate a mangiarci la pizza, non vedrete l’ora di ritornarci. E quando ci ritornerete, ci vorrete ritornare ancora.

E’ davvero affascinante osservare Simone e la sua squadra lavorare con professionalità nella cucina a vista. Ecco che allora se siete dei “gastronauti”, appostatevi al bancone e lasciatevi incantare dalla precisione ad incastro dello staff.

Dunque, se dovessimo riassumere per punti i motivi principali per cui occupare un posto (o n-posti se vi recate con degli amici o, forzatamente nemici) presso la pizzeria i Tigli, ecco qua:

  • non è semplicemente una pizza ma un’esperienza culinaria a tutto tondo. Non diffidate. Lasciatevi andare ad un impasto soffice, alto o sottile…Farcito con sashimi di gambero rosso o un carpaccio di cappasanta allo yuzu; o, perché no con la tagliata di sorana … Alle volte acchiapperete anche il piccione con zucca, puntarelle e cacio ricotta di capra; 

I Tigli

  • vanta un ambiente coccolo ed essenziale al tempo stesso. 1+1 non fa 2 ma implica semplicemente…“relax”;

I Tigli

  • vi si trova una carta dei vini espansa ma non dispersiva – focalizzata sul biodinamico; vi troverete ad esempio Valentini e Gravner; micca pizza e fichi … anzi, mica fichi ma pizza eccome. E come rinunciarvi se deciderete di abbinare un vino a del pan brioches farcito con scaloppa di fegato, petto d’anatra,raperonzoli al balsamico e nocciole salate? Se volete invece rimanere un po’ più sul classico anche un Franciacorta rosè casa Faccoli non vi affaticherà di certo …

Franciacorta Faccoli

Ebbene, credo di avere citato tutti i motivi principali. Senza presunzione di citarli tutti. Altrimenti, cosa lascerei alla vostra fantasia?

 

 

 

 

 

 

 

Lascia un commento